Smau Torino 2015

CASI DI SUCCESSO

WORKSHOP COLLEGATO

Thursday 30 - ore 11:00
Sala 1

Le Smart Communities come motore di sviluppo del territorio e delle imprese: il Premio Smart Communities

La necessità di trovare un nuovo assetto, sostenibile anche dal punto di vista economico, che veda i comuni protagonisti attivi nell’erogazione di servizi tradizionali e innovativi ai...

(posti esauriti)
EVENT CLOSED

Pomaretto: comune a impatto zero ed energeticamente autosufficiente

L'ENTE

Pomaretto è un comune, in provincia di Torino, posto sulla destra orografica della Val Chisone a 620 metru s.l.m. I pomarini, abitanti del paese, sono 1.049.

Il Comune deriva il suo nome dalle vaste culture di meli, che un tempo coprivano le sue colline: sullo stemma comunale sono infatti raffigurati sette pomi d'oro insieme ad una mitria d'argento, ad indicare anche una terra infeudata. Pomaretto è praticamente la porta della Val Germanasca un tempo fortificata da ambedue i lati: sulla sinistra orografica si ergeva infatti la Torre delle Banchette e sulla destra il Fort Luis, in posizione strategica.
La dominano da un lato la Punta Tre valli (m1639), rivestita da boschi, punto di convergenza di tre valli appunto, come si evince dal nome, (Val Pragelato, Val Perosa e Val S. Martino) e, dall’altro lato, il poggio del Forte che per alcuni secoli fu confine di stato.

IL PROGETTO

L'Amministrazione Comunale di Pomaretto, dal 2010 ha avviato una serie di attività per favorire le energie rinnovabili e il risparmio energetico. Il Comune ha aderito al ‘Patto europeo dei sindaci’, il principale movimento europeo che vede coinvolte le autorità locali e regionali che si impegnano volontariamente ad aumentare l'efficienza energetica e l'utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori, con l'obiettivo di ridurre del 20% le emissioni di anidride carbonica entro il 2020. In questo contesto, l’amministrazione ha avviato lavori di efficientamento energetico su tutti gli edifici comunali: scuola primaria, asilo, municipio, biblioteca e spazi associativi. Sono stati installati 1250 metri quadri di pannelli fotovoltaici per 156 kW di potenza per una produzione annua di 170.000 kW totali. Questa generazione permette al comune di risparmiare circa il 50% sulle spese energetiche, ma consente di coprire non solo il completo fabbisogno dei fabbricati comunali, ma di immettere nella rete elettrica l’energia prodotta dai pannelli, ricavando utili da spendere per altri interventi.

L’illuminazione pubblica del paese è stata convertita a tecnologia LED per ridurre ulteriormente le spese.
Pomaretto è un comune fossil free  con l'esistenza di quattro centrali idroelettriche, la cui produzione è superiore al consumo dell'intero comune.
Inoltre,  è in corso di progettazione una centrale di cogenerazione attraverso una caldaia a cippato di legna con filiera locale e produzione di energia. La legna è facilmente reperibile nei boschi intorno al paese. Il calore dissipato da questo sistema di riscaldamento va ad affiancare l'attuale impianto di teleriscaldamento a metano.

I BENEFICI

Le attività del comune sono volte all’efficientamento di tutti gli edifici comunali, limitando le spese. I benefici sono multipli sia per gli amministratori che possono indirizzare su altri settori i fondi risparmiati (e guadagnati), ma anche per i cittadini che vengono guidati e supportati dalle autorità verso comportamenti virtuosi. Infatti, tutta questa attività viene affiancata anche da iniziative pubbliche volte al risparmio energetico e al rispetto per l’ambiente. Uno di questi eventi è stato il ‘termocamera tour’, ovvero una visita guidata agli sprechi energetici degli edifici: passeggiando per le vie del paese con una termocamera, gli operatori hanno mostrato ai cittadini quali fossero le zone e gli edifici più energivori e meno coibentati. Da qui, il nuovo progetto messo a punto dall’amministrazione ’PIÚ x MENO’, attraverso il quale verranno dati consigli e supporti tecnici per l’efficientamento e la ristrutturazione anche degli edifici privati.

Settore: Energia

Area Tematica:
A15

SCARICA IN PDF