Smau Torino 2015

CASI DI SUCCESSO

WORKSHOP COLLEGATO

Thursday 30 - ore 11:00
Sala 1

Le Smart Communities come motore di sviluppo del territorio e delle imprese: il Premio Smart Communities

La necessità di trovare un nuovo assetto, sostenibile anche dal punto di vista economico, che veda i comuni protagonisti attivi nell’erogazione di servizi tradizionali e innovativi ai...

(posti esauriti)
EVENT CLOSED

Progetto EDEN: misurare l’efficienza energetica delle scuole torinesi

L'ENTE

Iren, la multiutility a controllo pubblico, opera nei settori dell’energia elettrica (produzione, distribuzione e vendita), dell’energia termica per teleriscaldamento (produzione e vendita), del gas (distribuzione e vendita), della gestione dei servizi idrici integrati, dei servizi ambientali (raccolta e smaltimento dei rifiuti) e dei servizi per le Pubbliche Amministrazioni. Iren è strutturata sul modello di una holding industriale con sede direzionale a Reggio Emilia, sedi operative a Genova, Parma, Piacenza e Torino, e Società responsabili delle singole linee di business.

IL PROGETTO

EDEN - Energy Data ENgagement – è un progetto che nasce dall’idea di utilizzare il paradigma dell’Internet delle Cose per favorire una consapevolezza diffusa sui consumi energetici all’interno delle scuole.

La raccolta dati di alcuni sensori (in maggioranza rilevatori di parametri termici) distribuiti e connessi a internet (prima fase di progetto) si integra con lo sviluppo di una serie di strumenti di controllo dei dati raccolti (app, siti internet, cruscotti digitali di analisi e gestione dei dati), la cui osservazione permette di elaborare strategie di divulgazione e comunicazione che rendano gli utenti capaci di compiere scelte energetiche razionali e improntate alla riduzione dei consumi. Le scuole, principali destinatarie dell’attività, diventano quindi terreno di raccolta, elaborazione e divulgazione ragionata dei dati di consumo, trasformando gli studenti da semplici consumatori a protagonisti del cambiamento di abitudini energivore.
Usando sensori che misurano temperatura, umidità e CO2, coinvolgendo alunni, docenti e famiglie, si mostrano aspetti che influenzano il benessere ambientale in 3 scuole del quartiere Campidoglio della Città di Torino (Scuola Elementare Gambaro, Scuole Medie Nigra e De Sanctis).
Il progetto prevede lo sviluppo di una piattaforma digitale che, dando visibilità e significato a dati raccolti da sensori collocati negli istituti scolastici e in altri edifici e luoghi pubblici, generi consapevolezza e stimoli comportamenti sostenibili negli studenti e, attraverso loro, nella cerchia più ampia di famiglie e cittadini. Il progetto intende sviluppare un sistema di raccolta, rappresentazione e condivisione di informazioni a soggetti diversi (Energy Manager, Studente, Stakeholder), rendendo accessibili e trasparenti i dati afferenti alle “cose” che ci circondano e stimolando l’implementazione di azioni e progetti di efficienza energetica.

 Il progetto è articolato su quattro livelli funzionali:

• il primo livello (Data Platform) è caratterizzato dalla raccolta di dati generati da “smart object”: sensori indoor e outdoor e smart meters elettrici e termici;

• il secondo livello (Publication Platform): rappresentazione dei dati correlata alle esigenze dei diversi  stakeholder coinvolti, mediante cruscotti e dashboard informativi “su misura”; attraverso la publication platform è possibile studiare i consumi legati al riscaldamento di un edificio e di confrontarli con quelli degli edifici circostanti. Alla publication platform possono accedere diverse tipologie di utente con privilegi ed esigenze differenti. Sono state individuate tre tipologie di utente:

-          energy analyst (tecnico del riscaldamento): ha il compito di studiare i dati provenienti dalle sonde e di correggere eventuali anomalie nel sistema.

-          energy manager (responsabile dei servizi energetici di un certo edificio): l'incarico del manager è quello di controllare che non ci siano anomalie e di confrontare i consumi delle scuole e del quartiere per cercare di capire se si possa intervenire per limitare i consumi.

-          cittadino/stakeholder: il cittadino è interessato ad avere una visione meno tecnica e più semplificata dei consumi del quartiere. Attraverso una mappa del quartiere suddivisa in zone colorate, il cittadino può visualizzare il consumo medio degli edifici e la distribuzione dei consumi del quartiere.

• il terzo livello (Social Platform) prevede lo sviluppo di una piattaforma digitale che generi consapevolezza e stimoli comportamenti sostenibili negli studenti e, attraverso di loro, nella cerchia più ampia di famiglie, cittadini e stakeholder pubblici e privati;

• il quarto livello è rappresentato dalla “Smart Data Platform” della Regione Piemonte, che il progetto “alimenterà” con un’importante base dati.
La piattaforma web della Regione, smart data platform, è l’ecosistema che permette di condividere e aggregare informazioni prodotte da differenti servizi in ottica multidisciplinare per creare nuove applicazioni, nella direzione di comunità più intelligenti e sostenibili. I flussi di dati che vengono utilizzati a questo scopo derivano dal mondo delle cose e dal mondo delle persone (Internet of people, come i tweet, o le segnalazioni che possiamo inviare con uno smartphone). In questo contesto, il progetto EDEN mette a disposizione della Regione, in modalità open, tutti i dati provenienti dal sistema di monitoraggio energetico.

L’internet delle cose diventa, quindi, veicolo di informazione capace di generare comportamenti smart non solo a livello di sostegno all’azione amministrativa e alla gestione del sistema urbano, ma anche ai singoli cittadini, guidati nelle loro scelte da un alto grado di informazione fondata su dati open, elaborati per guidare correzioni a comportamenti consolidati come, ad esempio, l’eccesso di consumo energetico.
Nel progetto è prevista un’attività di divulgazione e coinvolgimento degli insegnanti e degli studenti, coinvolti nel Living Lab; questo rappresenta un momento di confronto e sensibilizzazione, ma anche un’opportunità di raccogliere informazioni di rilevanza statistica su comportamenti abituali, corretti e scorretti che siano basati sulla conoscenza, così da elaborare strategie e comportamenti innovativi di risparmio energetico.
Eden è un progetto finanziato nell’ambito del POR FESR 2007/2013 della Regione Piemonte con il concorso di risorse comunitarie del FESR, dello Stato Italiano e della Regione Piemonte per un costo totale di 1.350.000 Euro.
I partner sono: IREN Energia S.p.A., CSP – Innovazione nelle ICT s.c.a r.l., Politecnico di Torino, COMMITWORLD S.r.l, Capetti Elettronica S.r.l, Consorzio TOP-IX, Experientia, ISMB, Sisvel Technology s.r.l.

I BENEFICI

Il progetto mette in atto un processo di partecipazione della cittadinanza in grado di stimolare la consapevolezza e la riflessione sui consumi della scuola, facilitare la sperimentazione attiva di pratiche di risparmio energetico, e favorire e abilitare un ruolo attivo degli studenti nella diffusione di una cultura della sostenibilità, attraverso iniziative che li rendano portavoce di queste istanze nelle famiglie e in tutto il territorio.

Settore: Efficienza energetica

Area Tematica:
Big Data e Business Analytics